SO.GE.M.I. S.p.a.
Pubblica amministrazione

Lavori di rifacimento della copertura dei Mercati Ittico-Fiori-Carni gestiti da SO.GE.M.I. S.p.A.

Oggetto: Lavori di rifacimento della copertura dei Mercati Ittico-Fiori-Carni gestiti da SO.GE.M.I. S.p.A.
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Criterio del minor prezzo
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 806.752,51
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 777.201,36
Oneri Sicurezza da interferenze (Iva esclusa): € 29.551,15
CIG: 7794875656
CUP: J48H12000040004
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Direzione Tecnica
Aggiudicatario : SOLFATARA SOCIETA' COOPERATIVA
Data aggiudicazione: 15 maggio 2019 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 590.393,24
Data pubblicazione: 01 marzo 2019 12:15:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 21 marzo 2019 23:59:00
Data scadenza: 28 marzo 2019 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Modello 1 - Domanda di partecipazione.
  • Modello 2 - Dichiarazione dell'Impresa ausiliaria.
  • Modello 3 - D.G.U.E.
  • Verbale di sopralluogo.
  • Contributo A.N.A.C.
  • PASSOE.
  • Garanzia Provvisoria.
  • Documento d'identità in corso di validità.
  • Patto d'Integrità.
  • Protocollo d'Intesa.
  • Documentazione integrativa ed eventuale.

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Si evince che alla pagina 9 del disciplinare è richiesto, in caso di avvalimento, di inserire "contratto autenticato"; non è sufficiente inserire l'originale del contratto firmato digitalmente da entrambe le parti facenti parte del contratto?

Risposta:

Si conferma la possibilità di inserire il contratto sottoscritto digitalmente da entrambe le parti. Ai sensi dell’art. 89, D.Lgs. n. 50/2016 è infatti consentita la possibilità di allegare il contratto in originale o in copia autentica. La sottoscrizione con firma digitale conduce a considerare il contratto come originale.

FAQ n. 2

Domanda:

Si richiede possibilità di proporre ed effettuare le opere di impermeabilizzazione mediante applicazione di poliurea in quanto decisamente migliorativa (rispetto il sistema tradizionale con guaine) in termini di qualità, costi (in modo particolare in quanto saranno evitati gli smaltimenti dei manti impermeabilizzanti presenti) e tempi di esecuzione lavori.

Risposta:

Si conferma che tutte le lavorazioni oggetto di commessa dovranno essere eseguite in conformità al Progetto Esecutivo pubblicato.

FAQ n. 3

Domanda:

Buonasera, La scrivente chiede se è possibile partecipare alla procedura in avvalimento con impresa in possesso della categoria OS 8 Class. III-bis, subappaltando per intero la Cat. OG1, Inoltre si chiede se in caso di subappalto della categoria OG 1 si debba inserire la terna dei subappaltatori. In attesa di un vostro gentile riscontro porgiamo distinti saluti. 

Risposta:

Il quesito non può essere considerato quale richiesta di chiarimento in merito alla procedura ad evidenza pubblica in oggetto, bensì quale richiesta di parere sulle modalità di partecipazione alla Gara da parte del Concorrente. Tale richiesta non può pertanto essere evasa, non potendo annoverarsi un obbligo in tal senso in capo alla Stazione Appaltante, tenuto conto che la Lex Specialis di Gara ha già esplicitato chiaramente i requisiti di qualificazione necessari per la partecipazione alla procedura di Gara. Per chiarimenti debbono infatti intendersi quesiti mirati a comprendere clausole del Bando ritenute non chiare. Con riferimento al subappalto si conferma quanto già indicato dal Bando Integrale di Gara, ovverosia che il Concorrente non é tenuto ad indicare la terna dei Subappaltatori, in quanto l’Appalto si configura come sotto soglia comunitaria.

FAQ n. 4

Domanda:

Buongiorno, chiediamo gentilmente conferma sulla modalità di firma dei file da inserire su vs portale. È sufficiente carta d’identità e firma digitale di ogni file? In attesa di gentile riscontro

Risposta:

Si conferma quanto indicato dal Bando Integrale di Gara: oltre i documenti d’identità dei sottoscrittori è necessario accludere tutte le dichiarazioni sottoscritte, mentre l’unico documento da sottoscrivere con firme digitali è la fidejussione provvisoria. Vedere altresì precedente risposta n. 1.

FAQ n. 5

Domanda:

6.1. Art. 13 e Art 33 del CME. E’ previsto il valore dello smaltimento delle guaine bituminose per 112,5 tonnellate. È indicato un prezzo a tonnellata di € 190,00 contro i € 600,00 a tonnellata che chiede qualunque tipo di discarica. Riteniamo che la stima del prezzo unitario sia errata.

6.2. Art. 20 e Art. 39 del CME. Essendo solo un’azienda che produce questo tipo di materiale già bianco, è possibile proporre membrana di colore nero e verniciarlo successivamente. Questo tipo di prodotto consente garanzia anni 15, è una richiesta specifica o bastano i 10 anni previsti per Legge?

6.3. Art. 54 del CME. È previsto un manto in PVC posato a secco con solo le bande perimetrali di fissaggio. Secondo NORMA UNI 11442 è necessario fissaggio meccanico in ragione di 3,5 al mq che non è previsto (nella voce di elenco prezzi è specificato solo posa a secco). Come intendete gestire questa non conformità di lavorazione?

Risposta:

6.1. Come evidenziato nella Relazione tecnica di progetto RE.01, (par. 5 pag. 9) "Sono stati utilizzati i prezzi del listino del Comune di Milano 2018 e quelli relativi alla Camera di Commercio del Comune di Milano relativi a Marzo 2017; si è fatto ricorso ad analisi prezzi per quelli non rientranti nei citati tariffari". Nello specifico il prezzo A.01.04.0070 è tratto dal listino prezzi della CCIAA Milano. Si conferma pertanto quanto previsto in C.M.E.

6.2. Il prezzo di riferimento 1C.13.160.0040 è tratto dal tariffario del Comune di Milano 2018. Le specifiche del manto dovranno rispondere alla descrizione del prezzo ed alla descrizione del Disciplinare Tecnico EC.04 del  Progetto Esecutivo; nella premessa del predetto elaborato si legge "Il presente elaborato raccoglie la documentazione tecnica relativa ai precedenti interventi fornita dalla Committenza al fine, dato il buon risultato dei predetti interventi, di utilizzare in progetto i medesimi riferimenti. Va precisato, tuttavia, che il presente Disciplinare descrittivo e prestazionale degli elementi tecnici fornisce una descrizione delle caratteristiche qualitative e prestazionali delle principali forniture per i lavori previsti nel presente progetto; eventuali riferimenti a marche e/o modelli specifici per le forniture sono puramente indicativi e non vincolanti". Al successivo paragrafo Condizioni Tecniche particolari è riportato quanto segue "L’elenco delle forniture riportato di seguito ha lo scopo di definire, in modo dettagliato, gli aspetti qualitativi e prestazionali richiesti per le forniture oggetto del presente lavoro. L’appaltatore deve ritenere assolutamente vincolanti tali caratteristiche; risulta, invece, puramente indicativo ogni riferimento a marche e/o modelli eventualmente riportati. Pertanto, l’appaltatore può porre in opera forniture a sua discrezione a patto che queste ultime abbiano prestazioni di pari grado o superiori a quelle indicate in progetto e previo insindacabile parere della Direzione Lavori. I lavori e le forniture dovranno essere completi e perfettamente funzionanti. Nulla sarà riconosciuto all'Impresa per opere e/o materiali necessari all'assolvimento della prescrizione suddetta, se non preventivamente concordato in sede di assegnazione lavori. La Ditta aggiudicatrice dei lavori assume nella sua totalità la garanzia incondizionata della corretta e conforme esecuzione dei lavori. Gli elaborati, redatti in funzione delle tipologie, dei modelli e delle case costruttrici prescelte per le forniture, dovranno essere sottoposti alla D.L., per approvazione, prima della realizzazione. Non si potrà dar luogo alla costruzione di alcuna opera in assenza di tale specifico elaborato". Si conferma quindi che anche tali lavorazioni oggetto di commessa dovranno essere eseguite in conformità al Progetto Esecutivo pubblicato.

6.3. La lavorazione descritta è perfettamente rispondente a quanto previsto nel Disciplinare tecnico EC.04 che prevede il fissaggio meccanico del nuovo manto in PVC sul vecchio manto detensionato mediante tagli in corrispondenza dei giunti (si veda anche particolare costruttivo di cui alla Relazione RE.03 (pag.24). In relazione alla descrizione del prezzo 1C.13.200.0010.f si osserva che trattasi di evidente refuso e pertanto l'offerente dovrà prendere a riferimento la lavorazione descritta alla successiva voce di elenco prezzi 1C.13.200.0030.d del tariffario del Comune di Milano che di seguito si riporta:

“Manto in policloruro di vinile (PVC) stabilizzato ai raggi UV, per coperture con fissaggio meccanico, armato con rete di poliestere o di vetro rispondente alla Norma UNI 8629/6; posato a secco con saldatura dei sormonti ad aria calda o con solvente;  compresi sfridi, sormonti e assistenze murarie: - spessore 1,8 mm accoppiato con feltro di poliestere da 150 ÷ 200 g/m²; Prezzo unitario 20,22 euro a m2". 

Valgono comunque le precisazioni in risposta al Quesito N.2 in merito alla prevalenza delle specifiche tecniche rispetto alla descrizione dell'elenco prezzi come da gerarchia degli elementi contrattuali definiti all'art. 7 comma 1 “14_EC.01_CSA (parte I) - rev.1”. In altri termini i Concorrenti dovranno tener conto di tale refuso nella formulazione dell’offerta economica, posto che l’importo a base di Gara rimane invariato.

FAQ n. 6

Domanda:

Visto che il legale rappresentante ha eseguito il sopralluogo a nome della nostra società ed è stato giustamente rilasciato attestato di avvenuto sopralluogo a nome della stessa, si chiede se tale attestato è ritenuto valido anche in caso di partecipazione alla gara in ATI, nonostante quindi sullo stesso non sia indicato anche il nome dell'altra impresa costituente il raggruppamento.

Risposta:

Si conferma quanto indicato dal Bando Integrale di Gara: “in caso di Concorrenti con idoneità plurisoggettiva, sia già costituiti che non ancora costituiti, in relazione al regime della solidarietà di cui all’art. 48, comma 5, del Codice, il sopralluogo potrà essere effettuato da un incaricato per tutti gli Operatori Economici che costituiscono il Concorrente, purché munito delle deleghe di ciascuno dei legali rappresentanti degli Operatori Economici stessi”. 

FAQ n. 7

Domanda:

Comunicazione della Stazione Appaltante.

Risposta:

La seduta pubblica di Gara fissata per il 28 marzo 2019 è rinviata al 1 aprile 2019, alle ore 09:30.